L’archivio di Eugenio Gaddini

Soggetto produttore

L’archivio dello psicoanalista Eugenio Gaddini è conservato presso il Centro Aspi – Archivio storico della psicologia italiana dell’Università di Milano-Bicocca, a cui è stato donato dagli eredi nel luglio 2017.
Rimasto nell’abitazione di famiglia a Roma fino al momento effettivo del trasferimento a Milano, avvenuto nell’aprile 2018, l’archivio è pervenuto in 14 scatole ed è conservato in cartelle, cartelline e raccoglitori diversi, originariamente collocati su scaffali aperti. Il fondo non è ancora inventariato, ma la maggior parte dei contenitori reca sul dorso una descrizione sommaria del contenuto. Nel complesso, il fondo è composto da: corrispondenza; manoscritti di studi e pubblicazioni; appunti; documenti relativi all’attività di Gaddini in seno a enti e istituzioni quali la Società psicoanalitica italiana, l’International Psychoanalytical Association, la European Psychoanalytical Federation, il Centro psicoanalitico di Roma e l’Istituto romano di psicoanalisi; carte riguardanti la redazione della Rivista di psicoanalisi; documenti relativi alla sua partecipazione a congressi nazionali e internazionali; alcune fotografie. Indicativamente, l’archivio contiene materiali relativi agli anni 1940-1985.

Paola Zocchi
29/06/2018
back to top