L’archivio del Centro di psicologia Olivetti

L'archivio del Centro di psicologia Olivetti è conservato a Ivrea presso l'Associazione Archivio storico Olivetti di Villa Casana.
Il complesso documentale venne personalmente riordinato nel 1999 dal prof. Francesco Novara, ultimo responsabile del Centro.
L'archivio, risalente agli anni 1948-1989 e conservato in 261 faldoni, raccoglie la produzione del Centro di psicologia che prese avvio durante la seconda guerra mondiale, con l'ingresso nel 1943 in Olivetti di Cesare Musatti.
La struttura archivistica è organizzata in serie e sottoserie susseguenti, secondo l'ordine di sedimentazione cronologica. Sono presenti 4 serie, intitolate "Studi", "Colloqui di orientamento professionale", "Miscellanea" e "Archivio Milani Vittorio". La serie "Miscellanea" è suddivisa nelle 2 sottoserie "Attività" (Analisi del lavoro, Centro di riqualificazione, Conferenze e corsi, Formazione e addestramento, Organizzazione del lavoro, Patologia del lavoro, Valutazione e relazioni industriali, Ricerche, Selezione in generale, Selezione esterna ed interna, Studio del lavoro, Raccolte annuali attività del Centro di psicologia) e "Collaborazioni" (Studi del personale, Studio del lavoro, Centro di sociologia, Gestione del personale, Infortuni e sicurezza sul lavoro, Letteratura sulla formazione, Organizzazione del lavoro [Altri enti aziendali], Organizzazione e motivazione del lavoro [Congressi], Psicologia generale [Letteratura], Relazioni sindacali, Semiotica [Congressi], Servizi formazione, Vari). Infine la serie dedicata all'archivio di Vittorio Milani – l'ingegnere che applicò la psicologia all'attività di selezione del personale – è a sua volta suddivisa nelle sottoserie "Studio del lavoro", "Selezione" e "Varie".
L'inventario dell'archivio è ora consultabile sul portale degli Archivi Digitali Olivetti.

Enrico Bandiera
13/08/2013 (aggiornamento 01/12/2016)
back to top