Strumenti didattici basati sul metodo Pizzigoni

Soggetto produttore

Presso la Biblioteca “Angelo Broccoli”, Museo storico della didattica “Mauro Laeng” dell’Università degli Studi Roma Tre (Facoltà di scienze della formazione, Dipartimento di scienze dell’educazione) è conservato un fondo denominato “Strumenti didattici basati sul metodo Pizzigoni”.
Il fondo si è costituito, a partire dal 2011, per volontà della prof.ssa Sandra Chistolini, nell’ambito della ricerca sulla Scuola Rinnovata Pizzigoni condotta all’interno degli insegnamenti di Pedagogia generale e sociale dell’Università di Roma Tre. Il materiale è stato individuato grazie ai contatti con Sara Bertuzzi, educatrice e dirigente della scuola materna nella Rinnovata dal secondo dopoguerra al 1986, la quale lo ha raccolto, conservato e successivamente depositato al Museo storico della didattica “Mauro Laeng”. Recentemente gli eredi di Bertuzzi hanno versato altra documentazione presso lo stesso Museo.
La collezione è composta da materiale didattico e da elaborati di alunni di scuola materna educati secondo il metodo pedagogico sperimentale elaborato da Giuseppina Pizzigoni, fondatrice della Scuola Rinnovata di Milano. Dà conto, in particolare, di quanto realizzato dal 1953 al 1986 in varie scuole materne milanesi (di via Don Gnocchi, via Valdagno, via Capecelatro).
La raccolta è suddivisa in tre raggruppamenti: i primo riguarda l’opera diretta di Giuseppina Pizzigoni; il secondo concerne le produzioni originali dei bambini della scuola dell’infanzia; il terzo è costituito dalle opere delle educatrici e dei dirigenti scolastici conservate da Sara Bertuzzi, come relazioni, diari scolastici, temi svolti delle allieve del corso di formazione promosso dall’Opera Pizzigoni nel 1970-1971, schede di osservazione, prove di livello dello sviluppo cognitivo, strumenti e oggetti per l’apprendimento linguistico e matematico, materiali didattici per la percezione, ideazione del “Ciclo della lana”, ciclostilati per i genitori, piani di lavoro e programmazioni.
Il materiale è catalogato tramite Aleph nel Sistema bibliotecario d’Ateneo dell’Università degli studi Roma Tre (350 record). Da ciascuna scheda è possibile visualizzare l’immagine dell’oggetto o del documento descritto. La catalogazione è stata curata da Nicoletta Valente della Società Memoria servizi archivistici, con la collaborazione di Luisa Vietri.
Complessivamente il fondo copre un arco cronologico compreso tra il 1920 circa e il 1986.

Elenco dei 350-titoli-fondo-pizzigoni attraverso i quali accedere dal motore di ricerca RomaTreDiscovery alla scheda descrittiva di ogni documento con immagine digitale.

Matteo Fiorani
31/05/2017

Bibliografia

Chistolini, S. (2012). Il Fondo Giuseppina Pizzigoni. Il mondo degli archivi.
back to top