Patrimonio audiovisivo dell’Ospedale psichiatrico provinciale “Paolo Pini” di Milano

Il patrimonio audiovisivo dell'ex Ospedale psichiatrico "Paolo Pini" di Milano è conservato in due sedi diverse, in parte presso la struttura stessa, nei locali del Museo d’arte Paolo Pini (MAPP), e in parte presso l'archivio storico della Città metropolitana di Milano in Viale Piceno.

Materiale conservato presso il MAPP

La collezione si compone di una serie di pellicole cinematografiche appartenute all’Ospedale psichiatrico provinciale “Paolo Pini” di Milano. Dopo la chiusura dell’istituto, i film sono divenuti di proprietà della Azienda ospedaliera Ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano, che li conserva attualmente presso il Museo d’arte Paolo Pini (MAPP) di via Ippocrate 45 a Milano, un museo d’arte contemporanea en plein air le cui opere artistiche sono disseminate nei padiglioni dell’ex ospedale psichiatrico.
Si tratta di circa 10 pellicole in rullo, collocate in custodie metalliche, di cui al momento non si conosce né il contenuto né la provenienza; sulle custodie sono infatti riportate scritte in lingua straniera, illeggibili. Le pellicole sono riposte in un armadio a vetri, chiuso da lucchetto e collocato accanto al proiettore cinematografico, nell’ingresso del Padiglione 1.

Daniela Scala
13/10/2015


Materiale conservato presso l'archivio storico della Città metropolitana di Milano

La collezione è composta da 11 pellicole, attualmente collocate in uno scatolone che riporta la scritta “FILMATI” e in una condizione non idonea alla conservazione a lungo termine.
A causa della mancanza di attrezzature tecnologiche adatte, è stato impossibile verificare il contenuto dei supporti e la loro leggibilità. Si segnala che, data l’elevata precarietà dei supporti, dovrebbe al più presto essere operato un salvataggio del contenuto degli audiovisivi su supporti digitali tali da consentirne la consultabilità.

ELENCO DI CONSISTENZA
 
1.
Serie di pellicole del “IOPP – Istituto Paolo Pini / Affori di via Ippocrate 45”
n. 4 pellicole che riportano sulle custodie le seguenti indicazioni:
1 “Ammalati – 13 febbraio 1963” (1 pellicola b/n)
1 [scritta illeggibile sulla custodia] – 24 marzo 1963 (1 pellicola b/n)
2 reparto alcoolopatie (1 pellicola b/n e 1 pellicola a colori)
Si tratta di pellicole 8mm (pellicola cinematografica pancromatica invertibile “Ferrania” +  pellicola cinematografica invertibile a colori “Ferrania”) conservate in custodie di carta.
 
2.
S.I.P. 05/ 7238
La sigla S.I.P. potrebbe riferirsi alla Società italiana di psicologia.
n. 1 pellicola cinematografica in acetato conservata in una custodia di plastica, marca “SECI magnetic products division” da 2000 giri.
 
3.
Serie di pellicole del Bureau International contre l’alcolisme di Losanna (Svizzera)

n. 1 pellicola con custodia, su cui sono riportate le seguenti iscrizioni: “Suomen Raittiustoimisto / Annankatu 29 a Helsinki, Puhelin 13731”; in forma dattiloscritta: “Bureau international contre l’alcoolisme, Case Gare 49, Lausanne Schweitz”; e in forma manoscritta: “Epinatur”, “Vid sunda vatskot / kopilg”, “Discreto / Muto Svedese?”
Pellicola cinematografica in acetato da 2000 giri circa, conservata in una scatola quadrata di cartone
Dimensioni custodia: 31 x 31 cm

n. 1 pellicola con custodia, su cui sono riportate le seguenti iscrizioni: “Suomen Raittiustoimisto / Annankatu 29 a Helsinki, Puhelin 13731”; in forma dattiloscritta: “Simonkatu 6A”, “Bureau international contre l’alcoolisme, Case Gare 49, Lausanne Schweitz”, “K 6 6 Tom Flats Fylld/ Dupl. Kopia/ Rulle 2.”; e in forma manoscritta: “Epinatur”. Inoltre impressa sulla custodia di metallo: “This can made by Kodak Ltd. London England”
Pellicola cinematografica in acetato, conservata in una scatola tonda di metallo (“pizza”)
Dimensioni custodia: diametro 26 cm

n. 1 pellicola completa più 4 spezzoni in un contenitore, su cui sono riportate le seguenti iscrizioni: “Suomen Raittiustoimisto / Annankatu 29 a Helsinki, Puhelin 13731”; in forma dattiloscritta: “Simonkatu 6A”, “Bureau international contre l’alcoolisme, Case Gare 49, Lausanne Schweitz.”; e in forma manoscritta: “Epinatter 8”, “Scarso”.
All’interno della custodia è presente un foglio in cui sono riportati i dati relativi al contenuto del film, ossia il titolo: Charles Norman Show, la durata: 185 m.; il produttore: Tuntematon ruotsal; l’anno di realizzazione: 1958.
Pellicole cinematografiche in acetato, conservate in una scatola tonda di metallo (“pizza”)
Dimensioni custodia: diametro 28 cm

n. 1 pellicola con custodia, su cui sono riportate le seguenti iscrizioni: “7/ This film belongs to the International Bureau against Alcoholism Lausanne, Switzerland / Ce film appartient au Bureau International contre l’alcoolisme. Lausanne, Suisse”, oltre a una scritta in russo indecifrabile.
All’interno del contenitore è presente un foglio manoscritto con la seguente indicazione: “7) Film …/ 35 mm – ottico – sonoro colore m. 10/ Per … con dettagli. Divertente finale / (film ottimo)”.
Pellicola cinematografica 35mm, conservata in una scatola tonda di metallo (“pizza”)
Dimensione custodia: diametro cm 28

n. 1 pellicola con custodia, su cui è incollata un’etichetta con l’indicazione dattiloscritta: “Dieser Film gehort dem Internationalen Buro zur Bekampfung des Alkoholismus / Lausanne, Schweiz” e una scritta in russo indecifrabile
All’interno del contenitore è presente un foglio manoscritto con la seguente indicazione: “10) Cartone animato non parlato con musica di fondo – colore – min. 7 / films buono”.
Pellicola cinematografica 35mm, conservata in una scatola tonda di metallo (“pizza”)
Dimensione custodia: diametro cm 26,5

n. 1 pellicola con custodia, su cui è incollata un’etichetta con la scritta: “De vrais amis, 2 parties, 232 m.” e il timbro inchiostro rosso del Bureau International de Lausanne.
Sul supporto della pellicola è presente la scritta “1° tempo”.
Pellicola cinematografica 15mm, conservata in una scatola tonda di metallo (“pizza”)
Dimensione custodia: diametro 18 cm

Daniela Scala
22/10/2015
back to top