Archivio Dario Romano

Soggetto produttore

Inventario a cura di Marina Regina

Il fondo archivistico e librario di Dario Romano è conservato all’Università di Milano-Bicocca presso il Centro Aspi – Archivio storico della psicologia italiana, al quale è stato donato dagli eredi nel 2012.
L’archivio è costituito da 449 unità archivistiche conservate in 52 faldoni. Raccoglie documentazione e corrispondenza per lo più di carattere accademico e professionale, prodotta e conservata da Romano durante la sua carriera universitaria e nell’ambito della sua multiforme attività scientifica e di ricerca. I documenti coprono un arco cronologico compreso tra il 1958 e il 2010, anno della morte di Romano. È presente anche un nucleo consistente di materiale a stampa dal 1850 in fotocopia.
Al momento dell’acquisizione, il fondo non presentava un ordinamento coerente, fatta eccezione per un nucleo di corrispondenza ordinata sia cronologicamente che tematicamente. In sede di riordino e inventariazione, si è pertanto reso necessario ricondurre la documentazione ai principali ambiti di attività di Romano, evidenziati dal materiale conservato e dalle tipologie documentarie presenti. I documenti sono stati così suddivisi in 7 serie, a loro volta articolate in ulteriori sottoserie: “Documenti personali”, “Attività politica e sindacale”, “Attività didattica e organizzazione universitaria”, “Attività scientifica”, “Corrispondenza”, “Corrispondenza tematica”, “Materiali a stampa e di studio”.
All’interno delle sottoserie, le unità inventariate sono costituite da fascicoli individuati rispettando forme originarie di aggregazione e ristabilendo, ove possibile, nessi di contiguità tematica. Fanno eccezione i documenti relativi alla carriera e personali, descritti singolarmente, e la corrispondenza organizzata con due criteri distinti: alfabeticamente per corrispondente e in base all’ambito tematico, dati i numerosi casi di fascicolazione coeva di carteggi riguardanti il medesimo argomento.
Il fondo documenta: l’attività accademica e didattica di Romano, fin dai primi anni di direzione dell’Istituto di psicologia dell’Università degli studi di Milano; il suo impegno politico negli anni della contestazione studentesca; i percorsi professionali nell’ambito della consulenza organizzativa e della ricerca applicata alla pubblica opinione e ai processi di mercato; l’attività editoriale e i contributi di natura scientifica; la partecipazione a convegni e seminari. Conserva inoltre, in fotocopia, il materiale a stampa utilizzato da Romano per i suoi studi e le sue ricerche. La corrispondenza, seppur lacunosa, approfondisce alcuni ambiti di attività, in particolare quelli relativi agli interventi a convegni e conferenze e alle collaborazioni editoriali con la Società editrice Il Mulino, con il Giornale italiano di psicologia e con la Rivista italiana di sociologia.
Aggregato al fondo archivistico vi è anche un cospicuo fondo librario, composto da un migliaio di volumi italiani e stranieri, catalogato dalla Biblioteca centrale di Ateneo dell’Università di Milano-Bicocca e consultabile dal suo opac online.

Estremi cronologici

1958 – 2010

Consistenza

52 faldoni
back to top