Pneumografo

Lo pneumografo o atmografo o cilindro elastico venne descritto nel 1865 in un articolo pubblicato da Étienne Jules Marey sul Journal de l'anatomie et de la physiologie.
Questo strumento fu successivamente modificato e prodotto in esemplari tecnicamente molto diversi, ma la struttura elementare dell'apparecchio messo a punto da Marey si componeva solo di una camera d'aria formata da un sottile tubo di caucciù e di una molla inserita all'interno.
Il cilindro elastico, impiegato per analizzare i "movimenti respiratori", veniva stretto al torace attraverso una cintura, lasciando la molla in posizione di riposo. Successivamente il cilindro veniva collegato a un tamburo attraverso un tubo che metteva in comunicazione la camera d'aria del cilindro con la membrana del tamburo stesso.
Durante l'inspirazione, l'espansione del torace provocava un allungamento del cilindro elastico, innescando una suzione dell'aria presente nella membrana del tamburo e, di conseguenza, un abbassamento dello stilo che registrava il movimento sul chimografo. Nel momento dell'espirazione la molla tornava invece a contrarsi, "spingendo" nuovamente l'aria nella membrana del tamburo, il quale tornava ad espandersi risollevando lo stilo. Nel grafico registrato dal chimografo era leggibile la successione dei cicli respiratori: i movimenti di ascensione della curva corrispondevano all'espirazione, mentre i picchi verso il basso corrispondevano all'inspirazione.
Oltre che per l'indagine dei movimenti respiratori, il cilindro elastico poteva essere utilizzato per sondare i movimenti addominali. Collegando due cilindri a due tamburi scriventi su uno stesso chimografo, Marey aveva sondato la corrispondenza tra la meccanica degli organi umani.
Nel campo della psicologia sperimentale lo strumento godette di un ampio successo e trovò impiego soprattutto come mezzo di analisi delle reazioni fisiche indotte da uno stimolo psichico.

Christian Carletti

Bibliografia

Marey, E.J. (1865). Études physiologiques sur les caractères graphiques des battements du coeur et des mouvements respiratoires et sur les différentes influences qui les modifient. Paris: Baillière, 1865, p. 38. 
Marey, E.J. (1865). Pneumographie. Études graphique des mouvements respiratoires et des influences qui les modifient. Journal de l'anatomie et de la physiologie normales et pathologiques de l'homme et des animaux, 2, 425-453. 
Marey, E.J. (1868). Du mouvement dans les fonctions de la vie. Leçons faites au Collège de France. Paris: Baillière.  
Salomon, C. (Ed.). (2008). Marey. Penser le mouvement. Paris: L'Harmattan.
back to top