Marco Treves

Torino, 7 Luglio 1867 – Torino, 1 Ottobre 1942

Biografia

Di origini ebraiche, nacque da Graziadio Treves e Susanna Valabrega. Intraprese gli studi a Torino, prima presso il Liceo Cavour, poi dal 1886 presso la Facoltà di medicina e chirurgia dell'Università, dove si laureò il 19 luglio 1892, discutendo una tesi dal titolo Ricerche intorno al potere di assorbimento della mucosa nasale.
Nel 1898 fu chiamato da Cesare Lombroso come assistente straordinario presso l'Istituto psichiatrico universitario da lui diretto, rimanendovi fino al 1902. Negli anni successivi fu impegnato come perito nel celebre processo intentato a Bologna contro i figli del clinico Augusto Murri, accusati dell'omicidio del conte Bonmartini, per i quali redasse, con Enrico Morselli ed Enrico Toselli, la perizia dal titolo Linda e Tullio Murri. In riguardo alla psicologia normale e patologica (1905).
Nel 1909 conseguì la libera docenza in Clinica psichiatrica e tra il 1912 e il 1928 tenne diversi corsi liberi presso il Regio Manicomio di Torino, trattando in particolare delle "malattie mentali in rapporto al delitto". Fu inoltre libero docente universitario di Clinica psichiatrica dal 1909 al 1938, quando venne allontanato dall'Università a causa delle leggi razziali.
Direttore per molti anni dell'Ospedale psichiatrico di Collegno, ideò un "apparecchio idrotermoregolatore" (realizzato dall'idraulico torinese Cerutti) per la cura termica dei pazienti psicotici, che consentiva il passaggio di acqua calda e fredda intorno alla testa del malato.
Contrario all'utilizzo dei mezzi di contenzione violenta in manicomio, nel 1933-34 fu rimosso dall'incarico di direttore per aver introdotto un fotografo nella struttura allo scopo di documentare gli abusi perpetrati sui pazienti. Nonostante nel 1934 intentasse una causa contro l'Ospedale psichiatrico, non poté più rientrare al lavoro.
Fratello del più celebre giornalista e parlamentare socialista Claudio Treves (1869-1933) e zio della neuropsichiatra Luisa Levi, sposò Rosetta Segre (1879-1966), da cui ebbe due figli: Guido (1910-1986), anch'egli psichiatra, e Marisetta (1908-1973), moglie di Renzo Fubini (1904-1944).
Tra le sue pubblicazioni si ricordano: Trauma fisico e trauma psichico in rapporto alla psico-nevrosi traumatica (1910); Nuova teoria della isteria e della epilessia (1911); La scrittura automatica in rapporto alla teoria dell'istero-epilettoidismo (1922); Socrate psicoanalista e psicoterapeuta (1924); Psiconeurosi, pazzia e criminalità (1924); La psicoanalisi nella epilessia (1927).

Paola Zocchi
21/10/2013

Bibliografia

Sull'attività di Treves nell'ambito del caso Murri si veda:
Babini, V.P. (2004). Il caso Murri. Una storia italiana. Bologna: Il Mulino.

Le notizie biografiche su Treves sono tratte dal suo archivio.
back to top