L’archivio di Ernesto Valentini

Soggetto produttore

Il fondo archivistico e librario di Ernesto Valentini è conservato presso la Biblioteca della Facoltà di Medicina e Psicologia “Ernesto Valentini” (sede di psicologia) della Sapienza Università di Roma. Le carte, che si trovavano nello studio dello psicologo, sono state recuperate e poi depositate presso la Biblioteca, alla fine degli anni Ottanta del Novecento, dalla sua allieva Marta Olivetti Belardinelli.
L’archivio ha una consistenza di 15 faldoni circa e copre indicativamente un arco cronologico compreso tra il 1950 e il 1985. Conserva documentazione e carteggi relativi all’attività scientifica e dirigenziale accademica di Valentini. Di particolare interesse, per quanto concerne l’impegno istituzionale, sono i documenti attinenti all’istituzione e alla strutturazione del corso di laurea in psicologia e all’Albo nazionale degli psicologi.
Il materiale è collocato all’interno di un armadio assieme a estratti di pubblicazioni (di Valentini e di altri), tesi di laurea e volumi. Non è inventariato, ma i contenitori recano sul dorso una descrizione sommaria del contenuto. 
Aggregato al fondo archivistico vi è un fondo librario costituito da 758 volumi, catalogati e disponibili per gli utenti.

Matteo Fiorani
31/07/2017
back to top