Cartolina [1] del filosofo e storico della scienza Giovanni Vailati (1863-1909) a Giulio Cesare Ferrari (3)

[Firenze, 1905]

Caro Ferrari,
sto lavorando per te e ho quasi finito il cenno sul libro del Troilo [2], cui seguirà fra un pajo di giorni l'altro sul Panizza [3] e quell'opera spagnola [4]. Avrai visto sui giornali della mia nomina nella Commissione reale per la rif[orma] delle scuole medie [5]. Ragione di più per mandarmi, più presto che puoi, qualche copia dei due n[umeri] della Rivista (penultimo e antipenultimo) contenenti quella mia recensione sul Fraccaroli (Scuola media etc.) [6].
Quando verrai a Firenze?
Tuo aff. G. Vailati
 
[1] Il testo della cartolina è pubblicato in Psicologia e coscienza religiosa nelle lettere di G.C. Ferrari, a cura di Mario Quaranta, in «Fonti e documenti», n. 10, Istituto di storia dell'Università di Urbino, Urbino, 1981, pp. 378-416, in particolare p. 414.
[2] La recensione di Vailati a E. Troilo, I moderni precursori di Kant, Torino, Bocca, 1904, comparsa nella «Rivista di psicologia», n. 1, gennaio-febbraio 1906, pp. 54-56.
[3] Mai recensita da Vailati, si tratta dell'opera di Mario Panizza, Gnoseologia come introduzione alla psicologia fisiologica, Roma, Loescher, 1904, ristampata l'anno dopo con l'aggiunta in appendice dell'Esame critico della gnoseologia kantiana.
[4] La recensione di Vailati a Diego Ruiz, Genealogia de los simbolos, Barcelona, Heinrich, 1905, comparsa nella «Rivista di psicologia», n. 1, gennaio-febbraio 1906, p. 57.
[5] Alla notizia relativa alla Commissione, presieduta da Paolo Boselli e nominata dal ministro Leonardo Bianchi, Ferrari dedicò il trafiletto Per le Scuole secondarie della rubrica "Notizie" della «Rivista di psicologia», n. 1, gennaio-febbraio 1906, pp. 70-71.
[6] La recensione a Giuseppe Fraccaroli, La questione della scuola, Torino, Bocca, 1905.
back to top