Lettera del neurologo russo Grigorii Ivanovich Rossolimo (1860-1928) a Giulio Cesare Ferrari

Mosca, 1/IX/922
 
Egregio Professore
La ringrazio da tutto cuore per gli due fascicoli della Rivista di psicologia che mi à mandati e per la Sua amabile attenzione. Mi fa gran dispiacere da non potere andare al'interessante Congresso di Psichotecnica a Milano che promette tanti lavori e discussione sulle più moderne materie di Psicologia. Ma, noi qui siamo tropo poveri e un tal lungo viaggio costa molto caro. Gli giorni di 2-3-4 ottobre avrò il unico piacere di sentirmi presente alla festa della scienza internazionale e la prego di salutare dalla parte mia e dall'Istitutto di Neurologia e dalla Clinica per la Malatie Nervose al'Università di Mosca, ove sono direttore, il Congresso-Conferenza in toto e gli illustrissimi professori Kiesow ed il mio amico Sante De Sanctis.
Coi sentimenti di riconoscenza e d'estima
Il Suo devotissimo
profess. G. Rossolimo
 
Mosca
Skatertnoi per. 24
back to top