Vaglia postale del medico Mario Carrara [1] a Giulio Cesare Ferrari

[Torino, giugno 1907]
Eccoti le meschine £. 8 per il vol. del 1905 della tua Rivista. Nel 2° Sem[estre] di quest'anno ti manderò quelle pel 1907 e così sarò in pari. Ma tu cura che a me ne sia mandata al più presto ricevuta in triplice esemplare intestata all'Istituto di Medicina legale in data d'oggi e accennante una motivazione all'acquisto del I vol. della Rivista senza accenno della data se no per me lo bocciano!
E ti saluto caramente
Tuo Carrara
 
[1] Marito di Paola Lombroso dal 1899, alla morte del celebre suocero Cesare Lombroso, nel 1909, assunse la direzione dell'«Archivio di psichiatria, antropologia generale e medicina legale». Fu uno dei tredici che nel 1931 si sottrasse al giuramento di fedeltà al regime fascista, perdendo in tal modo la cattedra di medicina legale.
back to top