Lettera dello psichiatra Leonardo Bianchi (1848-1927) a Giulio Cesare Ferrari (2)

Camera dei Deputati
 
[Roma,] 20-12-917

Caro Professore,
Grazie. Eccole l’articolo [1]. Se non va per la rivista me lo rimandi. Se creda che il cappello non vada, o reputi meglio vada in coda, faccia quello che meglio risponda alle consuetudini della “Rivista”. È bene avvertire che non ho creduto opportuno fare uno studio su la dottrina o sulle dottrine della Socialità, dio me ne guardi; ho gettato giù qualche pensiero per spiegare l’oggetto principale dell’articolo, che vuol far noto quello che a me pare evidente: che, codesta manifestazione della vita mentale deriva dalla integrità di tutto il cervello, ma più direttamente del cervello frontale.
Saluti cordiali
Suo obb.
Leonardo Bianchi
 
PS: Le bozze s’intenda a Napoli. Museo 73.
 
[1] L. Bianchi, La socialità (studio sperimentale), in «Rivista di psicologia», 1917, vol. XIII, pp. 313-333.
back to top