Lamina vibrante a elettrocalamita

Nome originale: signal électro-magnétique
Dimensioni: 22 x 5 x 8
Peso: 0,162
Materiale: acciaio, ottone, alluminio, fili di rame, ebano
Annessi: chimografo
Inventore: Marcel Deprez
Luogo e data dell'invenzione: Parigi, anni Ottanta dell'Ottocento
Primo costruttore: Charles Verdin
Ditta costruttrice: Éts. Verdin
Luogo e data della costruzione: Paris (F), 7 rue Linne, anni Novanta dell'Ottocento
Secondo costruttore: Eduard Zimmermann
Ditta distributrice: Zimmermann Fabrik für psychologische und physiologische Apparate
Luogo e data della distribuzione: Leipzig (D), Emilienstrasse 21, anni Dieci del Novecento
Notizie sulla ditta distributrice: nel 1887, dopo il fallimento della Baltzar-Schmidt, Eduard Zimmermann, già meccanico presso il laboratorio di Wilhelm Wundt, aprì nel 1887 la propria ditta.
Iscrizioni, targhe, timbri: iscrizione del distributore: "E. ZIMMERMANN LEIPZIG"
Provenienza: Dipartimento di Farmacologia e Fisiologia Umana. Università di Bari
Numero di inventario: 302
Data di acquisto: 31 ottobre 1928
Costo: £. 680
Collocazione: Laboratorio di Storia della Psicologia Applicata "A. Marzi" Università di Bari
Descrizione: lo strumento è formato da una lamina vibrante a taratura variabile per intervalli di tempo dell?ordine di 1/20, 1/25, 1/50 e 1/100 sec. La punta scrivente, con cui termina la lamina di alluminio e che registra il tempo su di un chimografo, viene azionata da un'elettrocalamita posta sulla parte posteriore della lamina.
Scopo: cronografia

Luigi Traetta

Bibliografia

De Leo, A. (2006). La psiche in laboratorio. In M. Sinatra (Ed.), La.S.P.A. Laboratorio di Storia della Psicologia Applicata "A. Marzi" dell'Università di Bari (pp. 135-160). Lecce: Pensa Multimedia.
Verdin, Ch. (1882). Catalogue des instruments de précision servant en physiologie et en médecine(p. 8). Paris.
Zimmermann, E. (1903). XVIII. Preis-Liste über psychologische und physiologische Apparate (pp. 49-50). Leipzig, No. 182, No. 183.
back to top