(2014 – 2015)

logo percorso toscana

Il Centro Aspi – Archivio storico della psicologia italiana dell’Università di Milano-Bicocca e il Dipartimento di storia, archeologia, geografia, arte e spettacolo (SAGAS) dell’Università di Firenze hanno sottoscritto una convenzione, nel gennaio 2014, stabilendo una collaborazione scientifica per la storia della psicologia e la valorizzazione delle sue fonti.

In questa sezione toscana del portale Aspi confluiscono alcuni risultati dell’unità di ricerca fiorentina guidata da Patrizia Guarnieri. La sezione propone un primo percorso interpretativo su Le scienze della mente a Firenze (1870-1970), varie schede biografiche dei personaggi citati, e le schede descrittive dei vari luoghi dove si esercitavano la ricerca e la formazione, l’assistenza e la cura, la rieducazione e il dibattito culturale. Ne emergono teorie e pratiche in cui erano impegnati psicologi e psichiatri, neurologi, pediatri, pedagogisti, psicoanalisti e nuove figure professionali come maestri ortofrenici, assistenti sociali e neuropsichiatri infantili, con una crescente presenza femminile, e con un volontariato più qualificato rispetto al passato.

La sezione è aperta ad ampliamenti e aggiornamenti di materiale che si aggiunge a quello già presente nel portale Aspi, e anch’essa mira a individuare e valorizzare le fonti primarie relative a personaggi e luoghi delle scienze della mente.

Un corpus di schede riguarda l’assistenza non manicomiale alla salute mentale che in Toscana ha una storia peculiare, avviata nel 1866 con le politiche di custodia domestica sussidiata dei malati di mente. A quanto stava “fuori del manicomio” è dedicato infatti un progetto specifico di cui Patrizia Guarnieri è responsabile scientifica, con una convenzione tra il SAGAS e la Direzione generale per gli archivi (DGA) che l’ha finanziato e con la collaborazione della Soprintendenza archivistica della Toscana. Per gli archivi psichiatrici non manicomiali, oltre alle schede consultabili da questa pagina del portale Aspi, si rimanda pertanto a schede più ampie consultabili nel percorso ad essi dedicato nel Sistema informativo unificato per le Soprintendenze archivistiche (SIUSA)

Hanno collaborato al progetto: Simona Baldini, Elisabetta Benetti, Serena Berti, Matteo Fiorani, Sara Mordini, Laura Mori, Margherita Sani, Martina Starnini.

 

I risultati del progetto

 

Le scienze della mente a Firenze (1870-1970)